您目前的位置: 首页» ITALIANO» Presentazione della Scuola

Presentazione della Scuola

 Facolta’ di Lingue Straniere

La facolta’ di lingue straniere fu originariamente fondata ne 1954 come il secondo Dipartimento dell’Istituto del Commercio estero. Sono dieci dipartimenti che la compongono, nei quali si offrono corsi volti allo studio di 10 lingue e le relative culture: arabo, francese, tedesco, italiano, giapponese, coreano, spagnolo, russo, vietnamita e portoghese, tra cui, i corsi di arabo, spagnolo, giapponese, e dei corsi di non franca lingua(coreano, italiano, vietnamita, portoghese) sono dei corsi di costruzione di specialita’ al livello nazionale. I corsi di lingua araba, spagnola e il gruppo di non franca lingua sono anche i corsi di costruzione di specialita’ promossa dall’assessorato d’istruzione di Pechino.

Oggi, e’ stato attivato un programma di dottorato di ricerca in discipline di secondo livello nello studio di lingue straniere applicate nel Commercio(sotto il programma di dottorato di ricerca in discipline di primo livello in Economia Applicata) insieme al programa di Master in discipline di primo livello in lingue e letterature straniere.

Inoltre offre 9 corsi di master in dipscipline di secondo livello: lingua e letteratura giapponese, lingua e letteratura araba, lingua e letteratura tedesca, lingua e lettteratura spagnola, lingua e letteratura russa, lingua e letteratura francese, lingue e letterature asatiche e africane, lingue e letterature europee e linguistiche di lingue straniere, linguistica applicata.

Dall’anno della fondazione, sono stati laureati migliaia di studenti, i quali hanno operato in tutti i settori al servizio dalla crescita economica cinese. Molti sono diventati esponenti illustri nel settore in cui lavorano: Shi Guangsheng, ex ministro del Commercio Estero; Song Hai, oggi il vice presidente della provincia di Guangdong; Cao Weizhou, sottosegretario del Comitato permanente dell’Assemblea Nazionale del Popolo; Guo Li, vice direttore dell’Ufficio di collegamento del governo centrale a Hongkong.

I dieci dipartimenti all’interno della Facolta’ di lingue straniere sono tutti membri e/o soci delle relative Associazioni Nazionali Didattiche e Associazioni Nazionali degli Studi sulla Letteratura. Alcuni professori sono membri, soci, vice-presidenti o presidenti di diverse organizazzioni accademiche.

Fra i docenti piu’ famosi della nostra facolta’ vanno annoverati e ricordati: Chen Tao, Song Wenjun, Shen Daming, Zhang Xiongwu, Zhao Run, Jiang Xindao, Xiao Tianyou. Nel corrente anno, la facolta’ vanta per la sua competenza sia nell’insegnamento che nella ricerca accademica. Tra i 79 docenti, 20 sono i professori ordinari, e 31 sono professori associati. 43 docenti (53.16% di tutti i docenti) hanno conseguito i titoli di dottorato di ricerca, e 90% dei docenti hanno studiato all’estero o lavorato in qualita’ di professori in visita. La facolta’ promuove con vigore e convinzione la mobilita’ dei docenti che vanno all’estero a insegnare o partecipare ai convegni academici internazionali. Molti professori hanno inoltre ricevuto riconoscimento e l’onorificenza dal governo per i loro distinti contributi nell’insegnamento e la ricerca accademica. Oggi, piu’ di 10 progetti academici sono promossi dal fondo dell’Accademia nazionale di scienze sociali o dagli altri fondi al livello ministriale.

Venuti da tutta la Cina, gli studenti della facolta’ di lingue straniere sono in possesso di alta competenza. I numeri totali degli studenti iscritti ai corsi di laurea e ai corsi di specializzazione sono rispettivamente 800 e 100. La facolta’ , con la sua specialita’ di formazione internazionalizzata e interdiscipliarizzata, forma i talenti piu’ preparati molto rishiesti dal mondo di lavoro. Tale buon risultato di collocamento e’ dovuto alla didattica orientata alla pratica. Oggi, la facolta’ possiede un centro di formazione fuori le mura a livello comunale, 6 sedi di tirocini. La continua cooperazione con le universita’ straniere consente a circa un mezzo degli studenti iscritti a partecipare al programma di scambi all’estero.